A lezione di reclusione con Abraham Poincheval

In questo periodo difficile (diciamocelo : in questo periodo di merda) è dura rimanere con la testa a posto. Per pubblico decreto siamo quasi tutti confinati in casa, chi a stare dietro a quella strana roba chiamata smart working, chi a improvvisarsi pasticcere o fornaio, e chi, invece, a fare un benemerito nulla. Guardare la … More A lezione di reclusione con Abraham Poincheval

Piotr Pavlenski sfida Benjamin Griveaux

Alcuni degli strani personaggi di cui tratto nel presente blog sono come i dolori alla sciatica, o come i topi che infestano le cantine. A volte ritornano. L’ultimo, tra questi fantasmagorici individui, è un artista e attivista originario di Leningrado che aveva fatto parlare di se poco più di due anni fa, nell’ottobre del 2017, … More Piotr Pavlenski sfida Benjamin Griveaux

Teruhisa Yamanobe e la sensazione di paesaggio

Nelle prime pagine di Età d’uomo, la formidabile autobiografia che lo scrittore Michel Leiris produsse a soli trentaquattro anni, c’è una frase che mi torna alla memoria ogniqualvolta ricapito, la sera, magari all’approssimarsi della mezzanotte… no, così non va, non va proprio. Ci riprovo. Nelle prime pagine di Età d’uomo, la formidabile autobiografia che lo … More Teruhisa Yamanobe e la sensazione di paesaggio