La Dama con l’ermellino, quadro di Enzo Fiore

Questo, se potessi, lo comprerei subito.

Stuzzicato dal commento ad alta voce di una giovane visitatrice, mi sono avvicinato al quadro di Enzo Fiore esposto allo stand della Galleria Contini presso l’ultima edizione del Miart. A vederla da lontano, una grande tela con riprodotto in maniera sgranata il famoso Dama con l’ermellino, una delle opere più celebri dell’altissimo Leonardo da Vinci. Bello, il dipinto di Leonardo : ma perché l’ennesima copia di un capolavoro antico attirava lo sguardo dei curiosi come le api con il miele ?

Appropriazione La dama con l'ermellino
Appropriazione La dama con l’ermellino
Enzo Fiore
2012. Tecnica mista su tela

Osservando la tela a distanza ravvicinata, scoprivo il motivo di tanto interesse e stupore tra il pubblico. Gli ingredienti. Il quadro di Enzo Fiore è realizzato con particolarissimi ingredienti. Terra, resina, foglie, radici e insetti. Un pasticcio di materiale e vegetale. Agli schizzinosi come me, il collage di cavallette, calabroni e scarafaggi (di cui riporto qui sotto un dettaglio fotografico) dava un certo senso di disgusto, ma dopotutto che importa : un dipinto mica si mangia, nemmeno con gli occhi.

dama-ermellino-dettaglio-enzo-fioreL’ammirazione per l’idea di Fiore era allora dovuta soprattutto alla sua originalità : quando ormai sono stati fatti e rifatti ritratti di personaggi famosi o riproduzioni di quadri illustri utilizzando oggetti di ogni genere, dalla mollette alle lattine di birra, l’artista milanese se n’è uscito con del materiale organico recuperato nei boschi, non ancora contaminato dall’industria umana.

Un modo di riprodurre su tela non solamente la forma di un viso, la forma di un corpo, ma di ricreare il tessuto cutaneo ricorrendo alla sostanza biologica da cui la stessa vita umana ha avuto origine. Può non piacere, certo, e può anche stomacare, ammettiamolo, l’ardita tecnica di Enzo Fiore. Ma io sto ancora fantasticando sulle quotazioni mirabolanti dei suoi quadri.

Annunci

2 thoughts on “La Dama con l’ermellino, quadro di Enzo Fiore

  1. Direi che questa idea è piena di spunti interessanti!!! Io farei parte della categoria che guarda questo quadro con sospetto a causa della mia paura per gli insetti (lo so, sono morti, ma alla paura non si comanda…), però sono tante le immagini che mi fa passare per la testa.
    Per esempio la frase “cenere sei e cenere ritornerai”, insomma, sembra quasi, come del resto dicevi tu, che voglia far pensare all’origine della vita. Di conseguenza mi fa collegare all’idea di Arte come elemento essenziale per l’uomo, in quanto una delle basi del suo essere pensante e “faber”. Infine (sì, non mi dilungo più troppo, davvero!!!) mi fa pensare all’idea di Arte classica come base e nascita dell’Arte moderna e, forse, dell’Arte in generale. Dopotutto sono proprio gli artisti come Leonardo che sono sempre stati materia di studio per tutti gli artisti.

    1. Siamo sulla stessa barca : anche io ho tanto schifo degli insetti da esserne quasi intimorito. Il guaio di non essere nato in campagna… Hai proprio ragione, il quadro di Enzo Fiore è fonte di spunti interessanti. Tra tutte le opere presenti al Miart, questa è una di quelle che mi hanno più colpito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...